Intervista a Giovanni Venturi – parte 3

cosas de casa
cosas de casa (Photo credit: M. Martin Vicente)

parte 1, parte 2

Andrea: Hai mai pensato di fondare una casa editrice?
Giovanni: Spesso. Ho conosciuto diversi editori e quando finalmente ho capito le loro scelte mi sono detto che non era davvero il caso. Troppe case editrici nascono ogni giorno e pensare di vivere di questo, oggi come oggi, credo sia impossibile. Devi metterci molto impegno e i costi ci sono. I finanziamenti no.

Però sei un editore.
Sì, tecnicamente sono editore. E sono un editore libero. Che pubblica cose sue.

Continua a leggere

Intervista a Giovanni Venturi – parte 2

English: Paul Auster and John Ashbery at the 2...
English: Paul Auster and John Ashbery at the 2010 Brooklyn Book Festival. (Photo credit: Wikipedia)

parte 1

Andrea: Cosa stai leggendo in questo periodo?
Giovanni: Due e-book. Buongiorno Los Angeles di James Frey e Il mondo di Sofia di Jostein Gaarder. Devo dire che mi hanno preso molto. Li sto leggendo in parallelo. Qualche capitolo di uno e, subito dopo, qualche capitolo dell’altro. Una delle comodità dell’e-book reader è anche questa. Interrompere e in meno di 3 secondi riprendere l’altro testo.

Continua a leggere

Intervista a Giovanni Venturi – parte 1

Stephen King, American author best known for h...
Stephen King, American author best known for his enormously popular horror novels. King was the 2003 recipient of The National Book Foundation’s Medal for Distinguished Contribution to American Letters. Taken at the 2007 New York Comicon (Photo credit: Wikipedia)

Andrea: Ciao Giovanni, che rapporto hai con la scrittura?
Giovanni: Parti, in quarta, eh? 🙂 . Il rapporto è buono e si è instaurato da piccolo, dopo aver letto “Stagioni Diverse” di Stephen King.

Bello “Stagioni Diverse”, eh? Piace molto anche a me.
Bellissimo. Un libro che tutti dovrebbero leggere. Spesso la gente pensa che King scriva solo di orrore. Leggere questo libro permette di capire che non è così.

Quindi dopo la lettura di questo libro hai inziato a fare lo scrittore?
Più o meno.

Continua a leggere