Intervista a Giovanni Venturi – parte 1

Stephen King, American author best known for h...
Stephen King, American author best known for his enormously popular horror novels. King was the 2003 recipient of The National Book Foundation’s Medal for Distinguished Contribution to American Letters. Taken at the 2007 New York Comicon (Photo credit: Wikipedia)

Andrea: Ciao Giovanni, che rapporto hai con la scrittura?
Giovanni: Parti, in quarta, eh? 🙂 . Il rapporto è buono e si è instaurato da piccolo, dopo aver letto “Stagioni Diverse” di Stephen King.

Bello “Stagioni Diverse”, eh? Piace molto anche a me.
Bellissimo. Un libro che tutti dovrebbero leggere. Spesso la gente pensa che King scriva solo di orrore. Leggere questo libro permette di capire che non è così.

Quindi dopo la lettura di questo libro hai inziato a fare lo scrittore?
Più o meno.

Ed è sempre piacevole scrivere?
Ci sono momenti in cui la scrittura scorre da sola e altri in cui devi riscrivere di continuo finché non sei convinto e soddisfatto e, senza pensare al momento in cui avrai chiuso tutto e dovrai decidere come muoverti, risulta piacevole. Mi diverto quando entro in empatia coi personaggi per provare le loro emozioni, per pensare con la loro testa, per rendere il tuo più vivo possibile, più coinvolgente. Lo scrittore scrive finzione, non realtà, e, anche se fossero cose davvero successe, sarebbe sempre un punto di vista soggettivo su eventi accaduti, e non la verità assoluta. Questo rende la scrittura ancora più stimolante.
Il fatto di essere piacevole o meno dipende dal modo in cui ci si pone nei suoi confronti. Per scrivere ci deve essere una forte motivazione. Soprattutto se vuoi poi che qualcuno ti legga. Finché resta una cosa tua privata puoi pure scrivere il diario personale.

Cosa sto pensando adesso?
Boh, 🙂 . Magari una parolaccia?

Sì, ma era per capire se c’era abbastanza empatia 🙂 . Non mi sognerei mai di offenderti.
Lo so, lo so. 😉

A chi ti ispiri quando metti nero su bianco?
Mi piacerebbe riuscire a costruire storie in maniera così coinvolgente come lo fa Stephen King, cerco di imitarlo nella creazione della psicologia del personaggio, ma è abbastanza chiaro che lui è il Re e io ho tutto un altro stile e un altro vissuto. Lui è un vero scrittore e io ci sto solo provando.

Accidenti, ma Stephen King ispira tutti i giovani autori? 😀
Boh, pare di sì 🙂 .

continua…

(blog di Giovanni: http://giovanniventuri.com/)

Annunci

Lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...