Una vita di violenza

Galleria Umberto I, Napoli, Italy
Galleria Umberto I, Napoli, Italy (Photo credit: Wikipedia)

Nel romanzo in cui si narra la mia storia ci sono momenti felici, innamoramento, cotte, amicizia, ma sullo sfondo c’è la violenza di una città incontrollata che ti ferisce ogni giorno. Che da sfondo diventa elemento chiave di parte della storia.

Napoli è una città violenta. Di solito nei romanzi viene sempre presentata come una bella città ricca di cultura, di bellezze. Sì, non v’è dubbio che ve ne sono, ma nessuno parla mai della vera Napoli. Nessuno vi dà una visione completa, ci si sofferma sui soliti cliché.

Ogni città ne ha e infatti nella mia storia anche Milano non mi farà sconti, ma la storia non è la critica alle città, semmai permette di vivere la storia in uno scenario più che reale.

Ma torniamo a Napoli. Sapete che a un certo punto l’ho abbandonata. Il motivo non è uno solo, ma una serie. Non voglio parlarne perché in questo modo toglierei interesse per il libro, svelando troppo. Uno dei motivi è stato un atto che ho subito inerme e che rappresenta il punto di massima tensione della prima parte della storia. Se il mio autore è stato bravo quando leggerete quelle pagine dovreste sentirvi scossi, se vi siete affezionati al mio personaggio vi verrà voglia di gridare. I fatti poi possono essere visti anche su più livelli, anche in chiave simbolica.

Avrei voluto poter avere il mio creatore davanti a me per almeno per cinque minuti per picchiarlo. Mi ha lanciato in una serie di eventi che mi hanno trasformato. Ma so che mi vuole bene e quindi posso anche perdonarlo, soprattutto perché questi eventi non sono stati inseriti nella storia tanto per fare… Ma l’ho odiato 🙂 .

Annunci

2 thoughts on “Una vita di violenza

    • Andrea Marini giugno 3, 2013 / 9:51 pm

      trattala bene sennò magari poi ti fa morire nell’ultimo capitolo 😀 . Tu non sai che mi ha combinato il mio autore. A te è andata liscia 😉 .

Lascia un Commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...